Enrico Terrinoni

Enrico Terrinoni è titolare della cattedra di Letteratura inglese presso l’Università per Stranieri di Perugia e insegna Traduzione all’Università IULM di Milano. Nel 2019 è stato “Visiting Professor” alla University of Notre Dame dove attualmente co-dirige il progetto “Global Ulysses”, e in precedenza “Mendel Fellow” alla Lilly Rare Manuscripts Library, University of Indiana, “Research Fellow” allo University College Dublin, e “Research Scholar” alla Marsh’s Library di Dublino.

 

Tra i suoi libri Oltre abita il silenzio. Tradurre la letteratura  (Il Saggiatore, 2019),  Joyce and the Occult (Cambridge SP, 2008), James Joyce e la fine del romanzo (Carocci, 2015), Chi ha paura dei classici? (Cronopio, 2020). Ha in preparazione un libro per la saggistica Feltrinelli in uscita nel 2022, un libro in inglese sull’arte del tradurre dal titolo Was Joyce a Translator too? e infine con Declan Kiberd (curatore di Ulysses per la Penguin) un testo sull’Ulisse di Joyce con contributi di Mario Vargas Llosa, Jhumpa Lahiri, Yanis Varoufakis, Joseph O’Connor, Tim Parks e Edoardo Camurri.


Ha collaborato con gli editori Mondadori, Feltrinelli, Bompiani, Einaudi, Il Saggiatore, Newton Compton, Safarà, Del Vecchio, Paginauno. Ha tradotto e curato opere di James Joyce (Ulisse, Finnegans Wake, Lettere e saggi), Oscar Wilde (Il principe felice, Vera o I Nichilisti, Il ritratto di Dorian Gray), George Bernard Shaw (Santa Giovanna), George Orwell (1984 e La fattoria degli animali), Nathaniel Hawthorne (La lettera scarlatta), Alasdair Gray (Lanark, 1982 Janine), Bobby Sands (Scritti dal carcere) e molti altri. È il traduttore italiano del Presidente d’Irlanda Michael D. Higgins di cui ha curato le Poesie e gli Scritti sulla rivoluzione. È autore di innumerevoli saggi e introduzioni su altri scrittori quali Arthur Conan Doyle, Laurence Sterne, Jonathan Swift, Giordano Bruno, D.H. Lawrence, William Shakespeare e Simon Armitage.
 

Ha tenuto conferenze in più di venti paesi, e partecipato a trasmissioni radiofoniche quali Fahrenheit, La lingua batte e Tutta l’umanità ne parla di Radio3, e Moncrief di Raidió Teilifís Éireann (Radiotelevisione irlandese). Scrive per Il manifesto, Left-Avvenimenti e Il tascabile e suoi contributi negli anni sono usciti su Tuttolibri, Robinson, Il venerdì, La lettura, Repubblica, Il Corriere della Sera, The Irish Times, The Times (Ireland), Il Messaggero, Nuovi argomenti, Alfabeta2, Minima&moralia, Doppiozero. Ha partecipato al programma Punto di svolta (Rai3) con Edoardo Camurri e alla fiction in uscita su Francesco Totti (Sky).

Il logo è stato ideato e realizzato dall'artista Silvia Ghelardini

Walkabout literary agency s.n.c - P. Iva 12761361000 REA RM-1398293

 

LOGO ADALI-NEG_72.png

Walkabout è associata ad Adali.