Paolo Morelli

Vademecum per perdersi in montagna, nottetempo, giugno 2017 (nuova edizione)

Da che mondo è mondo, nottetempo, 27 settembre 2017

Paolo Morelli è nato e vive a Roma. Ha fatto parte del gruppo jazz Folk Magic Band. È stato sceneggiatore, autore e attore teatrale e radiofonico, critico cinematografico per Movie magazine e Next, e redattore di varie riviste letterarie tra le quali Guida Poetica Italiana, Poetical, dell’almanacco Il semplice (Feltrinelli) con Gianni Celati ed Ermanno Cavazzoni, e del settemestrale di letteratura ‘comparata al nulla’ L’accalappiacani (DeriveApprodi ed.).

Nel 1992 ha vinto il Premio Haiku dell’Istituto Giapponese di Cultura. È fra gli organizzatori del I e II Festival internazionale dei Poeti. Da anni studia la lingua e la cultura cinese. Ha tradotto Pseudo-omero, Zhuang Zi, Lao Zi, Poe, Rabelais. Dal 2002 al 2012 ha curato per il quotidiano il manifesto una rubrica di lettura filosofica del calcio dal titolo Profondo Viola.

Ha esordito nel 2003 con "Vademecum per perdersi in montagna", edito da nottetempo, cui hanno seguito, "Er Ciuanghezzù (ner paese der gnente)", (nottetempo), "Classifica di notti gagliarde" (Jouvence), "Caccia al cristo" (DeriveApprodi), "Il trasloco" (nottetempo), "Testo originale" (Empiria), "Predizione pantagruelina per l'anno perpetuo", con prefazione di Franco Buffoni, (Edizioni di Passaggio), "Racconto del fiume Sangro" (Quodlibet), "Leopardi e il mistero della lingua cinese" (in formato ebook), (Zibaldoni Salerno, 2014).

Alcuni suoi testi sono raccolti nell’antologia "La terra della prosa" (a cura di A. Cortellessa, l’Orma ed. 2014). Collabora a varie riviste (Alfabeta2, Alias, Blowup) e on-line (Zibaldoni, Sguardomobile, Nazione Indiana, Minima & moralia).

Il logo è stato ideato e realizzato dall'artista Silvia Ghelardini

Walkabout literary agency s.n.c - P. Iva 12761361000 REA RM-1398293